Orgoglio Piacenza

Pietro
Ercini

Presidente del Cda
Metronotte Vigilanza

Chi sono

Nasce e cresce professionalmente nella città di Piacenza. Nel suo DNA, fin da ragazzo un forte istinto di protezione, che esprime anche attraverso la scelta di frequentare il servizio di leva nel corpo dei Carabinieri.
Per 20 anni milita nel settore commerciale di un grosso gruppo di vigilanza privata per poi staccarsene nel 2011 rilevando le quote di un piccolo istituto locale: Metronotte.
Insieme agli altri quattro soci, prima amici fraterni e poi colleghi, lavora per sviluppare un’azienda di alta qualità, che faccia della sicurezza e dei servizi personalizzati sul cliente il suo punto di forza. Anno dopo anno, la conoscenza capillare del territorio piacentino, unita all’utilizzo di strumenti ad alto contenuto tecnologico, ha permesso a Metronotte Vigilanza di crescere e migliorarsi continuamente diventando altamente specializzata nel settore della sicurezza, con una particolare attenzione dedicata ai servizi di sorveglianza, controllo e protezione.
La mission aziendale è quella di affrontare il tema a 360 gradi, proponendosi ad aziende, enti pubblici, piccoli commercianti e privati. Continui investimenti nelle tecnologie più moderne e sofisticate, seguiti dall’attenzione ai più elevati standard di qualità, hanno oggi portato il gruppo Metronotte Vigilanza ad essere un esempio di efficienza da imitare, potendo vantare una crescita continua con un organico di oltre 410 dipendenti, più di 90 pattuglie operative sul territorio e un fatturato di oltre 14 milioni di euro. Opera sulle province di Piacenza, Parma, Lodi e Pavia.
Il tutto senza perdere di vista quello che è diventato il motto che la contraddistingue: "Quello che facciamo è importante, ma è come lo facciamo che fa la differenza!"

Perché Piacenza

Sono nato a Piacenza e credo fermamente nelle potenzialità del nostro territorio e dei piacentini.
I nostri cittadini sono spesso descritti come persone caratterialmente chiuse, a volte diffidenti e sospettose ma fortemente caparbie e capaci di esprimere il meglio nei momenti di difficoltà, nella nostra provincia così come lontano da essa.
Per questi motivi il gruppo Metronotte Vigilanza riversa i propri investimenti nel contesto piacentino, facendo squadra con le tante realtà imprenditoriali e credendo fortemente nella microeconomia e nelle sinergie a suo sostegno.

Passioni

Lo sport e la cultura sportiva sono sempre stati un insegnamento di vita. Oltre alla passione che mi ha accompagnato nella pratica di numerose discipline, fra le quali lo sci e il calcio, ciò che maggiormente ha inciso sul mio carattere e sulla mia storia, anche da imprenditore, sono i suoi valori e le sue “lezioni di vita”.
Costanza, coerenza, umiltà, legalità e integrità morale uniti alla capacità di imparare a sopportare la fatica, ad aiutarsi e ad apprezzare il valore della sconfitta, trampolino di lancio per le vittorie del domani.
Individualmente o in squadra, vivere lo sport mi ha educato a puntare e raggiungere i traguardi più sfidanti, quelli raggiungibili solo attraverso il lavoro di squadra.

Cosa vorrei raccontare di Piacenza

Amo la Val Trebbia, in particolare il borgo di Travo: un paese discreto, poco appariscente, a misura d’uomo. Adagiato sulle sponde del fiume e circondato dalla natura delle colline, mi regala la tranquillità del paese, dov’è possibile rallentare i ritmi di una vita sempre “di corsa”, fare due passi, trovare qualcuno di conosciuto per scambiare una parola o lasciare che mio figlio giochi in strada.
Il tutto sotto “lo sguardo” delle due “Pietre protettrici”, Parcellara e Perduca, per me luoghi del cuore, energici, meditativi e solitari, dove, quando ne sento la necessità, mi reco a pensare avvolto dalla loro atmosfera, e maggiormente importante, legame indissolubile con la sfera personale concedendomi un “miracolo” chiesto all’Oratorio di Sant’Anna, conosciuta, come si racconta in passato, per gli influssi positivi nei confronti delle gestanti.
Nelle vicinanze di Travo si possono inoltre visitare il Parco Archeologico - Villaggio Neolitico, dove poter attraversare le strutture preistoriche messe in luce nel corso delle campagne di scavo. Ci si può concedere un giro sul lungofiume, percorrendo il sentiero chiamato Passeggiata della Dea Minerva dove, in epoca romana, sorgeva un’importante tempio dedicato a questa divinità ed il Castello Anguissola anche sede del Museo Archeologico.

Riferimenti

www.metronottevigilanza.it

Metronotte

Vigilanza

Metronotte

Vigilanza

Metronotte

Vigilanza

Metronotte

Vigilanza

Metronotte

Vigilanza

Metronotte

Vigilanza