Orgoglio Piacenza

Giorgia
Bronzini

Ciclista
4 volte Campione del Mondo

Chi sono

Scopre la bicicletta per caso a 11 anni e inizia da subito a vincere, inaugurando una carriera ciclistica lunga 25 anni.
A 14 entra nel mondo professionistico.
Nel suo palmares ci sono 4 titoli mondiali: due su pista di cui uno juniores e due su strada, tre Coppe del mondo consecutive e innumerevoli gare in tutto il mondo.
Tutt’ora fa della sua passione un lavoro.
Attualmente è direttrice sportiva di una squadra del World Tour, seguendo ragazze ad alto livello con programmazione di allenamenti e gare, portandole ai risultati massimi.

Perché Piacenza

Piacenza per me è sintetizzabile con 3 lettere C: Casa, caldo e cuore.
Ho avuto occasione di andare a vivere in tantissimi posti nel mondo, ma alla fine di ogni esperienza sento la necessità di tornare a casa.
Caldo, perché i tanti mesi caldi della nostra città sono stati propedeutici e mi hanno agevolato in alcune gare.
Cuore perché la famiglia e gli amici a cui sono legatissima, sono una vera necessità, cose che ricevo tutte le volte che torno a casa e che mi tengono ben salda come legami.

Passioni

La mia grande passione è legata a doppio filo al mondo della cucina.
Sin da piccola ho espresso questo mio desiderio iscrivendomi e portando a compimento gli studi presso la scuola alberghiera e mi diletto a cucinare sotto la guida di amici ristoratori.
D’altro canto vivo la cucina anche dalla parte del consumatore: amo i piatti tipici delle nostre zone, che cerco a volte di rivisitare, e adoro i salumi Piacentini. Tre DOP di cui non potevo fare a meno neppure all’apice della mia carriera di sportiva.

Cosa vorrei raccontare di Piacenza

Amo la zona di Ferriere e in particolare Cassimoreno.
Ho sempre vissuto quella zona come il luogo del relax, del rinascere, del ritemprarsi in momenti di grande stress fisico e psichico.
La natura di un mondo, lontano anni luce dalla quotidianità, fa respirare grande tranquillità con pochissimi rumori che segnano lo scorrere del tempo in maniera molto lieve.
Strade bellissime che permettono ai ciclisti di godersi panorami difficili da dimenticare.

Riferimenti

Giorgia

Bronzini

Giorgia

Bronzini

Giorgia

Bronzini

Giorgia

Bronzini

Giorgia

Bronzini

Giorgia

Bronzini